Anonimo chiede: Dieta e lavoro - Blog - Il dr. Senette risponde.

Foto dr. Pietro Senette
Logo dietologo nutrizionista Senette
MENU
menu navigazione
Vai ai contenuti

Anonimo chiede: Dieta e lavoro

Pubblicato da in Forum ·
Tags: dietalavoroMilano
Gentile Dr.Senette, faccio l' impiegato a Milano, e come ben saprà lavorandoci, non sempre
è facile trovare dei chiari  riferimenti per mangiare in maniera corretta tutta la settimana lavorativa. Volevo quindi chiederle qualche consiglio per adattare la mia dieta alla frenetica quotidianità che Milano impone a tutti noi lavoratori. Soffro inoltre  da 10 anni di  reflusso gastroesofageo e penso che una dieta opportuna potrebbe giovarmi anche in tal senso.
Grazie Anonimo Impiegato Milanese

Dott Senette risponde:

Gentile Sigr lavoratore, la sua condizione è uno spezzato di vita quotidiana che penso riguardi non solo i Milanesi ma gran parte della civiltà  occidentale.Effettivamente la vita frenetica  spinge a mangiare ad orari irregolari e a non preoccuparsi troppo di quello che si mette a tavola, o troppo spesso in scrivania!Nella maggior parte dei casi  l’ufficio diventa il nemico numero 1 della dieta: dal mangiucchiare davanti al computer, ai pranzi saltati per colpa di lunghe riunioni, fino alla colazione che non si  fai mai, perché la mattina preferisci svegliarti all’ultimo minuto. Sono tante le pessime abitudini che possono rovinare la nostra salute e sfociare inevitabilmente in patologie come la malattia da reflusso gastro esofageo come nel suo caso.Il primo consiglio è quello di iniziare  bene la giornata,  per avere la giusta grinta tutto il giorno devi mangiare, mangiare cibo energetico e salutare. Una buona colazione è quella che  ti dà la carica di cui hai bisogno per tutto il giorno mentre saltarla potrebbe comportare sonnolenza, difficoltà di concentrazione ed spossatezza, oltre che banalmente farti arrivare a pranzo troppo affamato! Il primo investimento lo si fa' quindi con la sveglia che andrà regolata sempre con 20 minuti di anticipo per svolgere in tutta calma la giusta colazione,  gustata con calma! La frutta cruda mangiata fino a sazietà senza assortirla per evitare controversie di assimilazione puo' essere sicuramente una delle prime scelte, avrebbe nel contempo  potere nutritivo e  potere ripulente, per cui si adatta benissimo ad quasi tutte le situazioni. Se uno vuol mettere su peso d' altronde puo' , inserire alimenti altamente energetiche come la crema di avena, le banane, o magari le uova al tegame, da amante della cucina "salata".Per quanto riguarda la metà mattina o il metà pomeriggio sarebbero da organizzare in base ad un' eventuale scaletta operativa del paziente: orario pausa pranzo, eventuale attività fisica, palestra intra o post lavoro e infine orario della cena.
una dieta esemplificativa  o per un impiegato che non svolge nessun tipo di attività fisica lavora  dalle 08.00 alle 17:00 potrebbe essere la seguente:
colazione: frutta da alternare ad una tazza di the verde o tisana +una porzione di cereali
spuntino metà mattina e metà pomeriggio: un frutto du stagione
pranzo insalata di verdure crude con qualche cucchiaio di ceci e una manciata di frutta secca piuttosto che un insalata di riso e verdure o una porzione di pasta fredda anticipata sempre da una porzione d' insalata di verdure crude.
Ovviamente se queste indicazioni possono andare bene per la media dei lavoratori, potrebbe richiedere invece nel suo caso specifico, vista l' insorgenza dell' MRGE(malattia da reflusso gastroesofageo) opportune rettifiche onde garantire una corretta terapia disinfiammante della sua mucosite.
Le consiglio pertanto di rivolgersi ad uno specialista nutrizionista/dietologo che possa accompagnarla in un percorso personalizzato che la sappia indirizare  verso una nuovo stile di vita piu' adeguato e consono alla sua situazione personale.


comments powered by Disqus
Torna ai contenuti