Giovanna chiede: Linfedema

Dietologo a Cagliari Milano Sinnai Iglesias
Alimentazione e nutrizione a 360°
dietologo nutrizionista a Cagliari Milano Sinnai Iglesias
Vai ai contenuti

Giovanna chiede: Linfedema

Pubblicato da Giovanna in Forum · 3 Maggio 2021
Tags: linfedemagonfiore
Buongiorno Dr. Senette, le scrivo perché’ la mia situazione, nonostante segua le cure che mi sono state indicate dal chirurgo vascolare, in merito alla mio linfedema, sta diventando sempre più grave. Qualche mese fa ho avuto modo di conoscere una sua paziente che soffre della mia stessa patologia e mi ha riferito un netto miglioramento già dopo alcune settimane dall’ inizio dei trattamenti da lei prescritti.
Le descrivo brevemente la mia situazione nella speranza che mi possa aiutare. Circa 12 anni fa, ho cominciato ad avere gonfiore ad un piede, poi cominciò a gonfiarsi la gamba, poi anche l’altra e infine le braccia. Da lì, dopo disperate peripezie a cercare la causa, dopo una scintigrafia, mi dicono trattarsi di linfedema primario esteso ai 4 arti. Le cure che mi sono state prescritte variano da massaggi linfodrenanti al bendaggio multicomponente con bende e tutori compressivi, + due compresse al giorno di daflon. A parte un iniziale e lieve miglioramento, la situazione è andata sempre più degenerando, tanto che ora inizio ad avere seri problemi di deambulazione e non riesco più a stare in piedi per un’ora di fila. La ringrazio anticipatamente per un suo riscontro Giovanna

Dr. Senette risponde:
Ciao Giovanna, tecnicamente e molto semplicemente il linfedema è causato da un blocco nel sistema linfatico, una parte importante del sistema immunitario e circolatorio. Il blocco impedisce che il fluido linfatico si scarichi bene, e quindi il liquido si accumula creando il gonfiore.  I principali sintomi includono gonfiori a piedi, gambe e braccia, ed impossibilità di utilizzare gli arti colpiti, per cui non mi stupisce la sintomatologia da lei riferita che sembra combaciare perfettamente con la diagnosi ricevuta.
D’ altra parte forse è venuta l’ora che lei si decida ad affrontare con l’aiuto di uno specialista la situazione all’origine. I trattamenti svolti da lei finora, infatti, sembrano concentrarsi sulla riduzione del gonfiore e il controllo del dolore, ma nulla fanno sulla causa del linfedema.
Deve sapere che il sistema linfatico è fondamentale per mantenere il corpo sano. Esso trasporta il liquido e le sostanze nocive attraverso i vasi linfatici, che portano ai linfonodi, i rifiuti vengono poi filtrati dai linfociti, le cellule che combattono le infezioni che vivono nei linfonodi. Un lavoro non da poco, e sicuramente non residuale nel corpo umano. Urge quindi per il suo sistema linfatico un super lavoro di pulizia interno da svolgere primariamente con una dieta specifica per linfedema, mirata a risolvere alla radice gli “edemi” (gonfiori) e permettere al suo sistema linfatico di riprendere il suo normale e vitale lavoro.


Torna ai contenuti