Serena chiede: Dieta proteica - Blog - Il dr. Senette risponde.

Foto dr. Pietro Senette
Logo dietologo nutrizionista Senette
MENU
menu navigazione
Vai ai contenuti

Serena chiede: Dieta proteica

Pubblicato da in Forum ·
Tags: dieta proteicadieta
Gentile Dr.Senette, ho sentito parlare della dieta proteica e sarei molto tentata di provarla. Io peso circa 78 kg e sono alta 163 cm.
 
Mi potrebbe dare un suo parer in merito?
 
La ringrazio Serena
 

 
Dott. Senette risponde:
 
 
Cara Serena, il termine dieta proteica è molto generico, con esso si intende un regime alimentare in cui prevale l’apporto proteico a scapito dell’assunzione di carboidrati, ecco perché viene chiamata anche dieta low carb. Tra le più famose  diete proteiche vi sono la dieta dukan  e la dieta plank, che io preferisco, per evitare confusione, definire piu' precisamente  diete iperproteiche.
 
Queste ultime infatti è vero privilegiano le proteine rispetto ai carboidrati, ma è altrettanto vero che lo fanno costringendo il nostro organismo ad un super lavoro, quasi sempre dannoso di smaltimento di una quantità di proteine ben superiore a quella che per natura ci compete.
 
Esistono d'altro canto delle "diete proteiche", meglio note come vlcd( very low calorie diet), diete a bassissimo apporto energetico, normoproteiche, che possono essere applicate anche nel dimagramento con ottimi risultati a patto di essere fatte sotto stretto controllo del nutrizionista/dietologo.
 
Mentre le prime sono  dannose a volte anche per brevissimi periodi, dipende molto dalle condizioni di salute di partenza del paziente, le seconde sono a mio giudizio ed esperienza una valida alternativa sia per ottenere un calo ponderale rapido ma anche per la loro capacità di reset che hanno a livello cellulare nel nostro corpo.
 
Esse infatti obbligano le nostre cellule a nutrirsi prevalentemente dei corpi chetonici, ottimi substrati derivati dalla degradazione del grasso corporeo che oltre alla loro funzione energetica hanno un importante ruolo biochimico-ormonale. Una dieta così strutturata è una stretta parente di quanto creato nel 1920 per combattere l'Epilessia nei bambini  ed oggi è studiata e applicata  per la cura di numerose malattie degenerative quali ad esempio l' Alzheimer, il  Parkinson, la SLA , il diabete etc etc. Come puo' leggere Serena non mancano certo gli spunti per approfondire l 'applicabilità di un protocollo vlcd anche nel suo caso, le consiglio pertanto di rivolgersi ad un nutrizionista esperto in questo campo ed avere una valutazione in situ del suo caso.
 
 
 


comments powered by Disqus
Torna ai contenuti