Blog - Il dr. Senette risponde.

Foto dr. Pietro Senette
Logo dietologo nutrizionista Senette
MENU
menu navigazione
Vai ai contenuti

Paola chiede: dieta per la gastrite

Buongiorno, ho 46 anni e da anni soffro di gastrite. Dalle ultime gastroscopie a dire del mio gastroenterologo di fiducia, la situazione sta via via peggiorando. Le scrivo per chiederle se lei segue pazienti affetti da questa patologia e se effettivamente dalla sua esperienza risulta che una dieta mirata contro la gastrite può essere la giusta soluzione. Come ho riferito al mio medico di famiglia penso che la cura che faccio da anni consigliata dallo specialista nel mio caso abbia fallito visto che dopo tanti anni mi ritrovo a stare peggio di prima, mentre lui mi ha consigliato di fare il test per la presenza dell’ Helicobacter Pilori. Cosa mi consiglia? Grazie per il suo lavoro Paola
Paola | 7/6/2019

Simona chiede: dieta per cancro

Buongiorno Dr Senette, sono stata da poco operata per carcinoma al seno e attualmente sto seguendo la terapia ormonale. Seguo una dieta a basso contenuto di zuccheri sotto consiglio di una nutrizionista ma non specialista in diete per tumori. Leggendo un po' nel web mi sono imbattuto sul suo blog che ho trovato molto interessante cosi da decidermi a scriverle. Secondo lei qual’ è l'alimentazione da seguire per un caso come il mio? Potrei avere qualche indicazione utile su quali cibi è meglio evitare e quali invece preferire? Grazie anticipatamente
Simona | 6/3/2019
«
»

Severina chiede: Stitichezza e coliche addominali

Buonasera, ho 45 anni e da anni soffro di stitichezza. Il mio ritmo di evacuazione è di una volta ogni 4-5 giorni. Faccio uso di magnesio ed enteroclismi ma ormai hanno un effetto esiguo. Ultimamente ho forti coliche addominali e ho paura di avere un blocco intestinale. Sinceramente non ce la faccio più e questa cosa mi sta deprimendo. Non riesco a spiegarmi questa stitichezza nonostante beva molto e abbia un’alimentazione abbastanza corretta. Ho fatto diverse visite dal gastroenterologo che mi ha detto (dopo aver palpato l'addome e dopo qualche domanda) che è una stitichezza funzionale e che probabilmente ho un disturbo dell'alvo risolvibile con un’alimentazione corretta e abbondante acqua. Cosa mi può consigliare? Grazie in anticipo per la risposta.
Severina | 28/2/2019

Teresa chiede: glomerulonefrite cronica

Gentile dr. Senette le scrivo perché ormai da 5 anni soffro di glomerulonefrite e nonostante segua le indicazioni datemi dagli specialisti la mia malattia tende esclusivamente al peggioramento. Seguo in genere la seguente alimentazione: Colazione: una tazza di latte + due-tre fette biscottate; Meta mattina un bicchiere di una bevanda proteica per risanare le perdite quotidiane di proteine, A pranzo un primo + un secondo piatto di carne o pesce e a cena un insalata di verdure + un secondo piatto. La ringrazio anticipatamente per i consigli che mi vorra’ dare.
Teresa | 27/2/2019

Stefania chiede: Emorroidi, quale dieta seguire?

Gentile dr Senette , soffro di emorroidi da ormai 10 anni , per troppo tempo ho sperato andassero via da sole ma niente, per cui circa 6 mesi fa sono andata dal mio medico che senza visitarmi mi a dato un inguento e delle vitamine per le vene 'ma la cosa ora è peggiorata e dopo altre 3 visite dallo specialista sono ad un bivio: operarmi o convivere con questa patologia. Lei mi pensa che una dieta adeguata possa essermi d’ aiuto? La ringrazio anticipatamente per il tipo che vorra’ dedicarmi. Stefania
Stefania | 7/2/2019

Carla chiede: Dieta e Sindrome di Meniere

GENTILE DR. SENETTE LE SCRIVO IN MERITO ALLA PATOLOGIA CRONICA DI CUI SOFFRO ORMAI DA ANNI: LA SINDROME DI MENIERE. Dopo molti anni, credo di aver raggiunto uno stadio molto avanzato: oltre acufeni, sordità e forti vertigini e nausea, ultimamente le crisi di vertigini sono peggiorate, causandomi perdite quasi complete dell'equilibrio. Dopo ennesima sconfortante visita da un prof otorino (considerato un luminare in materia), mi è stato detto che la medicina tradizionale non ha cure, ma solo le terapie per bloccare la degenerazione della malattia che a quanto pare alla lunga non funzionano né su di me né su tante altre persone con le quali abbiamo reciprocamente condiviso le nostre esperienze. Pensa che una dieta mirata potrebbe aiutarmi? La ringrazio anticipatamente pregandola di prendere in considerazione la mia e-mail perché credo interessi parecchie persone.
Carla | 1/2/2019

Irene chiede: Post abbuffate Natalizie

Gentile Dr Senette, avrei una domanda che sicuramente pu' interessare tantissime persone in questo periodo,ma in particolare la sottoscritta che ha sicuramente esagerato nel mangiare durante le feste natalizie. Ci conseguenze particolari per il nostro corpo alle abbuffate natalizie? e se si che rimedi consiglia per poter tornare in salute al piu' presto?
Irene | 3/1/2019

Carlo chiede: dieta per calcoli renali

Salve dr. Senette ho 45 anni, e soffro ormai da due anni e mezzo di calcoli renali. sono uno sportivo e seguo una dieta piu’ o meno mediterranea con qualche pizza ogni tanto.viste le ultime dolorosissime esperienze volevo chiederle se esiste un modo per evitare la formazione di questi calcoli oppure devo rassegnarmi. le segnalo inoltre che gia’ dall’ esordio del mio problema ho sostituito l’acqua commestibile con acqua oligominerale con reisduo fisso intorno a 100. la ringrazio anticipatamente.
Carlo | 20/10/2018

Silvio chiede: Sport e alimentazione

Gentile dr. senette sono uno sportivo che da anni si cimenta nelle mezze maratone. Ad ogni incontro con i miei “colleghi” corridori ne sento sempre una nuova sull’ alimentazione da tenere in fase di allenamento e nel pre-gara. potrebbe darmi qualche suggerimento o indicarmi una sorta di decalogo di cose da fare per ottimizzare le mie performance sportive? La ringrazio in anticipo, Silvio
Silvio | 2/10/2018

Lucia chiede: alimentazione ed endometriosi

Salve dr. Senette, soffro da anni di dolori associati al ciclo e durante i rapporti. dopo diverse viste ginecologiche, ecografie ed analisi, ho avuto quest’ anno la diagnosi di endometriosi con la prescrizione di un farmaco a base di dienogest. dopo qualche settimana di sollievo sto realizzando che comunque il problema non e’ variato piu’ di tanto. ho sentito una sua paziente affetta dalla mia medesima patologia, che in ospedale riferiva ad una infermiera un netto miglioramento della sintomatologia dopo aver intrapreso con lei un percorso nutrizionale. si puo’ fare effettivamnete qualcosa con l’ alimentazione contro questa patologia invalidante o i miglioramenti sono soggettivi e dipendenti da caso a caso?
Lucia | 1/10/2018

Giampiero chiede: Dieta chetogenica

Buongiorno Dr. Senette, sono un ragazzo di di 38 anni, obeso da oramai 15 anni. Dopo varie diete stile mediterraneo risultate tutte fallimentari, mi vorrei approcciare alla dieta chetogenica ma ho molta paura poiché i dottori che mi hanno seguito finora mi hanno sempre sconsigliato. Ho sentito in tv che lei è un esperto anche di questa metodo e vorrei chiederle se cortesemente mi spiega come funziona, pregi e difetti. La ringrazio per il tempo che mi vorrà dedicare. Giampiero
Giampiero | 29/3/2018

Luigi chiede: Sinusite

Gentilissimo Dr.Senette, soffro da 10 anni di sinusite e circa un anno fà, ho sentito parlare di un legame tra dieta e questa mia patologia. Mi sono quindi rivolto a diversi nutrizionisti/dietologi di Milano ma non ho avuto nessun miglioramento e sono tuttora alla soluzione di partenza. Ho sentito l' altro giorno una sua intervista televisiva dove diceva chiaramente che la sinusite è un infiammazione secondaria allo stato intestinale del paziente. Per evitare un ulteriore buco nell' acqua come con i suoi colleghi nutrizionisti/dietologi milanesi vorrei avere da lei delle delucidazioni in merito alle sue affermazioni e se possibile, in base alla sua esperienza darmi garanzie in termini di miglioramento o risoluzione della mia patologia. Attualmente seguo la seguente terapia: aerosol 2 volte al giorno con 2ml di fluimucil 1 flaconcino di aircort e dopo pranzo prendo 1 compressa di kestine 10 mg due volte al di. Attendo una sua cortese risposta e vorrei inoltre sapere eventualmente quando potrebbe ricevermi a Milano. Grazie Luigi
Luigi | 18/3/2018

Carlo chiede: Diabete tipo 2

Buongiorno Dr.Senette, volevo chiedere cosa ne pensa del mio caso, sono alto 175 cm e peso 70 kg, credo di mangiare bene, eppure qualche settimana fa' mi è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 con valori di glicemia a digiuno di 147 mg/dl e un emoglobina glicata di 7,8. Le scrivo perché al centro diabetologico non mi hanno dato nessuna indicazione circa la dieta da seguire, e anzi quando ho chiesto se a riguardo mi dovessi attenere a qualche prescrizione mi è stato detto che l' alimentazione nella mia patologia non c'entra niente. Prendo quindi regolarmente i farmaci che mi hanno prescritto Glucophage 500 mh tre volte al di, ma non ho visto nessun miglioramento dei miei valori. Ho paura che se questi non migliorino mi verrà prescritta l' insulina come mi hanno anticipato le infermiere del centro. La ringrazio in anticipo per i consigli che mi vorrà dare. Carlo
Carlo | 1/3/2018

Sergio chiede: Giusto apporto di fibre

Gentile Dr.Senette, le scrivo perché sento spesso parlare dell' importanza delle fibre nella dieta ma ho notevole difficoltà ad impostare una dieta che ne contenga la giusta quantità. La ringrazio anticipatamente e le porgo miei piu cordiali saluti Sergio
Sergio P. | 26/2/2018

Chiara chiede: Pre Diabete

Gentile Dr.Senette, il mio medico di famiglia mi ha diagnosticato il pre-diabete e mi ha anche detto che inevitabilmente andro' incontro con il passare del tempo a Diabete di tipo 2. Vorrei chiederle se esiste una dieta che permetta di bloccare questa mia patologia e se è un tipo di dieta che possono seguire tutte le persone. Io assumo già lisinopril 20 mg per il controllo della pressione arteriosa. Grazie Chiara P.
Chiara | 8/2/2018

Viviana chiede: Blocco metabolico

Egregio Dr.Senette, mi chiamo Viviana, ho 56 anni, vivo a Milano, e ho trascorso una vita dedicata alle "diete".Purtroppo ogni volta dopo un periodo iniziale in cui riesco a perdere peso mi blocco e i nutrizionisti a cui mi sono sempre rivolta mi dicono che ho un blocco metabolico e devo essere paziente. Sinceramente dopo una vita a fare diete infruttuose sto per gettare la spugna, ma prima di farlo vorrei chiedere un suo parere in merito. La ringrazio e le auguro una buona giornata.
Viviana | 3/1/2018

Carlo chiede: Morbo di crohn

Spettle Dr.Senette, un mio amico con problemi gastrointestinali cronici mi ha parlato di lei e volevo chiederle se esiste qualche speranza anche nel mio caso. Sono affetto da 10 anni da morbo di Crohn e sono stato operato per riduzione del colon ma senza risultato visto che oramai sono arrivato a prendere dosi enormi di cortisone e continuo ciononostante ad avere ricadute incredibili.La ringrazio anticipatamente per il tempo che mi vorra’ dedicare.
Carlo | 3/1/2018

Giovanni chiede: Disbiosi

Buona sera dottore, volevo solo chiederle un consiglio, in seguito a disbiochek sono risulatato con Indicano di 49 mg/L, il che se non sbaglio indica presenza di disbiosi fermentativa. Ho letto che in questo caso non è consigliata l'assunzione di probiotici, in altre letture vedo che consigliano lactobacilli Acidophilus, enzimi digestivi e vitamine del gruppo B. Come mi devo comportare? In oltre riguardo alle diete in alcuni siti consigliano una maggior assunzione di frutta e verdura e in altri invece no, favorendo invece una maggior assunzione di carni magre e pesce. Mi potrebbe lei dare qualche suggerimento in proposito? Cordiali saluti Giovanni
Giovanni | 18/12/2017

Serena chiede: Dieta proteica

Gentile Dr.Senette, ho sentito parlare della dieta proteica e sarei molto tentata di provarla. Io peso circa 78 kg e sono alta 163 cm. Mi potrebbe dare un suo parer in merito? La ringrazio Serena
Serena | 1/12/2017

Jessica chiede: colite e gastroesofagite

Salve, da parecchio tempo, quasi un anno soffro di colite o meglio di feciliquide con scariche improvvise. Ho da tanti anni problemi di stomaco (evidenziato dalla gastroscopia: gastroesofagite da reflusso, gastrite, infiammazione del duodeno etc) che curo con omeprazolo da 20 mg due volte al di, ma ormai non ho più sollievo.Ho sempre seguito una dieta onnivora in modo abbastanza equilibrato. Carne sì ma poca, verdura di tutti i tipi cotta e cruda, insomma la classica dieta mediterranea. Volevo anche dirle che sono una fumatrice.Vorrei sapere se c'è qualcosa che sbaglio nella mia alimentazione e quindi se una dieta appropriata può aiutarmi ad uscire da questa situazione.
Jessica | 22/10/2017

Lucia chiede: Pancia gonfia e difficoltà digestive

Buongiorno Dr. Senette, sono una donna di 45 anni ,un paio di anni fa ho avuto problemi di dolori addominali, diarrea persistente e flatulenza .Ho fatto tutti gli accertamenti del caso, dalla colonscopia sino alla gastroscopia con esiti tutti negativi.Da allora soffro continuamente e in maniera sempre piu' frequente degli stessi sintomi e il mio medico mi ha suggerito di eseguire gli stessi esami eseguiti due anni fa. Vista la precedente esperienza negativa mi chiedo se non sia il caso di cercare la soluzione ai miei problemi magari in un cambiamento delle mie abitudini alimentari. Lei cosa ne pensa? La ringrazio anticipatamente Lucia
Lucia | 19/7/2017

Paola chiede: Diabete, dieta ed inestetismi

Gentile Dr.Senette, le scrivo perché a due anni dalla diagnosi di diabete e conseguenti cure farmacologiche il mio stato di salute è cambiato in peggio: glicemia a digiuno e dopo i pasti sempre più alta, stanchezza dopo i pasti onnipresente e non ultimo come importanza, sto assistendo ad un continuo incremento del mio peso e alla comparsa di inestetismi quali la cellulite e la ritenzione idrica che non avevo mai avuto. Inizio ad avere qualche dubbio circa l' efficacia dei trattamenti farmacologici che sto seguendo,e volevo avere un suo parere circa la dieta nella mia patologia. La ringrazio Paola
Paola | 26/4/2017

Chiara chiede: dieta ed endometriosi

Gentile Dr.Senette, ho avuto, dopo mesi ormai di insopportabilli dolori pre ciclo, diagnosi di endometriosi. Al momento seguo la cura indicata dal mio ginecologo conscia del fatto che essa rappresenta purtroppo una sola cura dei "sintomi" della mia malattia. Volevo sapere il suo parere in merito, e in particolare se considera l' alimentazione una delle armi possibili da utilizzare nei casi come il mio. La ringrazio infinitamente del tempo che mi vorrà dedicare. Chiara
Chiara | 26/2/2017

Rosaria chiede: stitichezza cronica

Gentile Dr.Senette, soffro da anni di stitichezza cronica,lassativi di tutti i generi edopo ripetute visite dal gastroenterologo dal quale ho avuto una diagnosi di "stipsi da rallentato transito intestinale".
Rosaria | 15/1/2017

Anonimo chiede: Dieta e lavoro

Gentile Dr.Senette, faccio l' impiegato a Milano, e come ben saprà lavorandoci, non sempre è facile trovare dei chiari riferimenti per mangiare in maniera corretta tutta la settimana lavorativa. Volevo quindi chiederle qualche consiglio per adattare la mia dieta alla frenetica quotidianità che Milano impone a tutti noi lavoratori. Soffro inoltre da 10 anni di reflusso gastroesofageo e penso che una dieta opportuna potrebbe giovarmi anche in tal senso. Grazie Anonimo Impiegato Milanese
Anonimo | 12/1/2017

Stefania chiede: Svezzamento ed introduzione alla carne

Buongiorno Dott. Senette, ho una bambina di sei mesi. Abbiamo appena iniziato lo svezzamento, la nostra pediatra ha inserito la carne già dalla prima pappa prima sotto forma di liofilizzato poi di omogeneizzato. Ho letto però che la carne non è ancora assimilabile dall'organismo per immaturità degli enzimi preposti alla assimilazione di tali alimenti. Come fare quindi per l'assimilazione del ferro e della vitamina B12, contenuti nelle verdure ma più difficilmente assimilabili? Grazie Stefania
stefania | 16/11/2016

Silvia chiede: sindrome da colon irritabile

Gentle Dr.Senette, soffro ormai da anni di sindorme da colon irritabile e consigliata dal mio medico di famiglia sto per eseguire una colonscopia. Leggendo l’ iter di preparazione all’ esame ho scoperto che prevede l’ eliminazione di frutta e verdura almeno due giorni prima dell’ esame,mi è sorta quindi spontaneamente uan domanda, ma queste non dovrebbero servire a favorire una migliore pulizia del colon? La ringrazio anticipatamente Silvia
Silvia | 17/8/2016

Sergio chiede: Rimedi naturali per la colite

Salve, sono Sergio, un impiegato di 43 anni ed a volte soffro di colite,specialmente quando ceno nei ristoranti,o quando sono stressato o devo affrontare qualche problema particolare. Da un pò di tempo mi sono accortoche la pancia si fa sentire e devo correre al bagno anche quando ho qualche incontro di lavoro importante. Io so che tale situazione deriva da stati ansiosi però vorrei sapere perchè adesso si ripercuotono sul colon e che rimedi posso adottare, visto che sempre più spesso sono costretto a correre in bagno.PS. Non voglio assumere psicofarmaci ma sarei propenso a prendere qualcosadi naturale.La ringrazio anticipatamente
Sergio | 11/2/2016

Maria chiede: far scomparire la cellulite

Gentile Dr.Senette, le scrivo perché ha aiutato in passato una mia amica che aveva problemi di sovrappeso e di cellulite; io pur non essendo in sovrappeso anzi sono piuttosto magra (peso 47 kg per una altezza di 1,60) e sportiva, ho costantemente cellulite diffusa sopratutto nei glutei
Maria | 15/1/2016

Fabrizio chiede: Dolori addominali e colite spastica

Buongiorno Dr.Senette, soffro da qualche tempo di forti doloriaddominali. Premetto che circa due anni fa ho sofferto per un anno intero di gastroenterite acuta. Nell'ultimo periodo alternoinoltre periodi di stipsi e forti dolori addominali con emorroidi anchecon qualche perdita di sangue.Il mio medico mi ha detto che soffro di colite spastica mi ha prescritto un integratore a base di diosmina e olio di vaselina, ma la sintomatologia è rimasta pressoché invariata, lei cosa mi consiglia?
Fabrizio | 20/12/2015

Elisa chiede: 7 giorni Dukan

Salve dottore io ho 30, un bimbo e faccio una buona attività fisica ( almeno un ora di corsa 3/4 volte la settimana e due volte di potenziamento in palestra.per lo più attrezzi e addominali). Pratucamente vivo a dieta(colazione- latte scremato e 30 g cereali tipo crusca; frutto a mezza mattinata pranzo e cena- sempre con una trentina di grammi di pane integrale o di segale, un secondo tipo carne bianca, pesce, formaggi magri, e verdura). Ora io attualmente peso 60kg ma dove guardi guardi, essendo alta 1,65, il mio peso ideale dovrebbe essere 57kg, ma questi 3 l sembrano impossibili da scendere ( e ho girato più di un nutrizionista/dietologo). Stavo pensando alla 7 gg dukan, ma tutto me la sconsigliano per gli effetti negativi generale, lei cosa ne pensa? Grazie mille
Elisa | 18/12/2015

Stefania chiede: Alimentazione neonati

Buongiorno dott. Senette, mia figlia Laura ha quasi un anno. Ho introdotto parecchi cibi diversi ormai, ma non so come distribuirli nella giornata. Mi spiego meglio, è corretto, per esempio, a quest'età, separare carboidrati a pranzo e proteine (carne, pesce o legumi) a cena (con verdure di accompagnamento in entrambi i pasti)? O è meglio fare dei pasti completi con carboidrati e proteine in entrambi i pasti? Un'altra cosa la frutta è consigliata dopo il pasto serale o rallenta la digestione? La ringrazio. Stefania
Stefania | 18/3/2014
Torna ai contenuti