Grazie

Foto dr. Pietro Senette
Logo dietologo nutrizionista Senette
MENU
menu navigazione
Vai ai contenuti

Grazie

Ti ringrazio per aver compilato il form. Io od il mio staff ti risponderemo non appena possibile, generalmente in 12 / 48 ore.
Se vuoi proseguire con la navigazione all'interno del mio sito, ti consiglio di dare un'occhiata al mio blog!
Paola chiede: dieta per la gastrite
Buongiorno, ho 46 anni e da anni soffro di gastrite. Dalle ultime gastroscopie a dire del mio gastroenterologo di fiducia, la situazione sta via via peggiorando. Le scrivo per chiederle se lei segue pazienti affetti da questa patologia e se effettivamente dalla sua esperienza risulta che una dieta mirata contro la gastrite può essere la giusta soluzione. Come ho riferito al mio medico di famiglia penso che la cura che faccio da anni consigliata dallo specialista nel mio caso abbia fallito visto che dopo tanti anni mi ritrovo a stare peggio di prima, mentre lui mi ha consigliato di fare il test per la presenza dell’ Helicobacter Pilori. Cosa mi consiglia? Grazie per il suo lavoro Paola
Pubblicato da Paola - 7/6/2019
Simona chiede: dieta per cancro
Buongiorno Dr Senette, sono stata da poco operata per carcinoma al seno e attualmente sto seguendo la terapia ormonale. Seguo una dieta a basso contenuto di zuccheri sotto consiglio di una nutrizionista ma non specialista in diete per tumori. Leggendo un po' nel web mi sono imbattuto sul suo blog che ho trovato molto interessante cosi da decidermi a scriverle. Secondo lei qual’ è l'alimentazione da seguire per un caso come il mio? Potrei avere qualche indicazione utile su quali cibi è meglio evitare e quali invece preferire? Grazie anticipatamente
Pubblicato da Simona - 6/3/2019
Stefano chiede: durata dieta chetogenica
Salve dr Senette volevo sapere se reputa opportuno seguire una dieta chetogenica per più di 4 settimane di seguito. La ringrazio anticipatamente
Pubblicato da Stefano - 1/3/2019
Severina chiede: Stitichezza e coliche addominali
Buonasera, ho 45 anni e da anni soffro di stitichezza. Il mio ritmo di evacuazione è di una volta ogni 4-5 giorni. Faccio uso di magnesio ed enteroclismi ma ormai hanno un effetto esiguo. Ultimamente ho forti coliche addominali e ho paura di avere un blocco intestinale. Sinceramente non ce la faccio più e questa cosa mi sta deprimendo. Non riesco a spiegarmi questa stitichezza nonostante beva molto e abbia un’alimentazione abbastanza corretta. Ho fatto diverse visite dal gastroenterologo che mi ha detto (dopo aver palpato l'addome e dopo qualche domanda) che è una stitichezza funzionale e che probabilmente ho un disturbo dell'alvo risolvibile con un’alimentazione corretta e abbondante acqua. Cosa mi può consigliare? Grazie in anticipo per la risposta.
Pubblicato da Severina - 28/2/2019
Teresa chiede: glomerulonefrite cronica
Gentile dr. Senette le scrivo perché ormai da 5 anni soffro di glomerulonefrite e nonostante segua le indicazioni datemi dagli specialisti la mia malattia tende esclusivamente al peggioramento. Seguo in genere la seguente alimentazione: Colazione: una tazza di latte + due-tre fette biscottate; Meta mattina un bicchiere di una bevanda proteica per risanare le perdite quotidiane di proteine, A pranzo un primo + un secondo piatto di carne o pesce e a cena un insalata di verdure + un secondo piatto. La ringrazio anticipatamente per i consigli che mi vorra’ dare.
Pubblicato da Teresa - 27/2/2019
Stefania chiede: Emorroidi, quale dieta seguire?
Gentile dr Senette , soffro di emorroidi da ormai 10 anni , per troppo tempo ho sperato andassero via da sole ma niente, per cui circa 6 mesi fa sono andata dal mio medico che senza visitarmi mi a dato un inguento e delle vitamine per le vene 'ma la cosa ora è peggiorata e dopo altre 3 visite dallo specialista sono ad un bivio: operarmi o convivere con questa patologia. Lei mi pensa che una dieta adeguata possa essermi d’ aiuto? La ringrazio anticipatamente per il tipo che vorra’ dedicarmi. Stefania
Pubblicato da Stefania - 7/2/2019
Torna ai contenuti